Riflessioni e bilanci di un “incontro”: il CEA Manduria e “Il Gran Burattinaio”, un libro di Lorenzo di Lauro

Foto di Anna Scredo

Si è svolta ieri, mercoledì 3 gennaio, presso la Ex Chiesa di Santa Croce a Manduria,  la presentazione del libro “Il Gran Burattinaio” del giovane autore Lorenzo Di Lauro.

Seppure al suo esordio letterario, il diciannovenne autore messapico, ha catalizzato ineludibilmente l’attenzione dell’appassionato e incuriosito pubblico presente nella Ex Chiesetta di Santa Croce.  Lorenzo ci pone di fronte a un giallo, un noir dai risvolti inusitati. Un oscuro nemico nell’ombra, un assassinio che “sbatacchia” la placida e sonnacchiosa Leicester, una intricata rete di criminalità e brutalità che grava su una cittadina abbrancata dal terrore. A Jean Delacroix, il compito di “svelare l’arcano” e far luce sull’identità del gran burattinaio.

La serata è stata calorosamente introdotta dal prof. Maurizio Schirone, docente di Lingua Inglese presso il Liceo Classico – Scientifico – Linguistico – Scienze Umane “De Sanctis – Galilei” e Delegato alla Cultura per il Comune di Maruggio; il libro e l’autore, invece, magistralmente e entusiasticamente presentati dal prof. Vito Andrea Mariggiò.  La serata è stata, altresì, intervallata dalla piacevolissima lettura di alcuni brani a cura di Francesco Di Lauro.

L’evento, organizzato dal CEA  – Centro di Educazione Ambientale Manduria, in collaborazione con l’Associazione Popularia Onlus e Legambiente Circolo di Manduria, ben si inserisce nel programma di promozione in ambito culturale del nostro territorio, nonché dei suoi elementi di indubbio valore che sin da giovanissimi si contraddistinguono per spiccate capacità ed originalità espressive.

Come pochi, Lorenzo si è rivelato un ragazzo di straordinarie qualità. La semplicità, l’ironia e, soprattutto la matura sensibilità, hanno coinvolto ed emozionato tutti noi.

Orgogliosi di aver dato voce e spazio alla sua “creatura”, non resta che augurargli e augurare a tutti i talenti inespressi di trovare il coraggio e coltivare la passione per dare forma e sostanza ai propri sogni;  per un futuro sempre “giovane”, luminoso e foriero di grandi opportunità!

Un ringraziamento particolare è rivolto all’ Associazione Culturale “Maruggiu Mia” senza la cui preziosa collaborazione non sarebbe stato possibile realizzare e editare quest’opera prima.

Partner ufficiali dell’evento: Consorzio Produttori Vini Manduria e Fotovideo2000 di Salvatore Caraglia

 

GALLERIA FOTOGRAFICA

Foto di Anna Scredo

1577 Visite totali 1 Visite oggi
Ileana Tedesco

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.